Ricerca decisione

Decisioni aggiornate al 09/02/2024

Art. 48 – Divieto di produrre la corrispondenza scambiata con il collega

19/2022
Decisione n° 19 Procedimento n° 15 / 2017

Decisione 19/2022

Viola il disposto di cui all’art. 48, comma 1, del Codice Deontologico Forense, secondo il quale “L’avvocato non deve produrre, riportare in atti processuali o riferire in giudizio la corrispondenza intercorsa esclusivamente tra colleghi qualificata come riservata, nonché quella contenente proposte transattive e relative risposte.”, il comportamento tenuto dall’avvocato che ha riportato a verbale,   procedimento …

Decisione 19/2022 Leggi tutto »

9/2022
Decisione n° 9 Procedimento n° 10-21 / 2017

Decisione 9/2022

Viola il disposto di cui all’art. 48, comma 1, del Codice Deontologico Forense, secondo il quale “L’avvocato non deve produrre, riportare in atti processuali o riferire in giudizio la corrispondenza intercorsa esclusivamente tra colleghi qualificata come riservata, nonché quella contenente proposte transattive e relative risposte.”, oltreché l’art. 9 del Codice Deontologico Forense, che impone il …

Decisione 9/2022 Leggi tutto »

7/2022
Decisione n° 7 Procedimento n° 92 / 2016

Decisione 7/2022

Viola il disposto di cui all’art. 48, comma 1, del Codice Deontologico Forense, secondo il quale “L’avvocato non deve produrre, riportare in atti processuali o riferire in giudizio la corrispondenza intercorsa esclusivamente tra colleghi qualificata come riservata, nonché quella contenente proposte transattive e relative risposte.”, il comportamento tenuto dall’avvocato che ha depositato in procedimento civile …

Decisione 7/2022 Leggi tutto »

1/2022
Decisione n° 1 Procedimento n° 90 / 2020

Decisione 1/2022

Viola il disposto di cui all’art. 48, comma 1, del Codice Deontologico Forense, secondo il quale “L’avvocato non deve produrre, riportare in atti processuali o riferire in giudizio la corrispondenza intercorsa esclusivamente tra colleghi qualificata come riservata, nonché quella contenente proposte transattive e relative risposte.”, nonché l’art. 9 del Codice Deontologico Forense, che impone il …

Decisione 1/2022 Leggi tutto »

12/2021
Decisione n° 12 Procedimento n° 148 / 2019

Decisione 12/2021

Costituisce violazione dell’obbligo di evitare espressioni offensive o sconvenienti negli scritti in giudizio e nell’esercizio dell’attività professionale nei confronti di Colleghi, magistrati, controparti o terzi (art. 52 del Codice Deontologico vigente), l’aver utilizzato nei confronti della controparte e dei colleghi avversari nonché dei C.T.P., in memoria depositata in procedimento civile, espressioni offensive e sconvenienti, non …

Decisione 12/2021 Leggi tutto »

5/2021
Decisione n° 5 Procedimento n° 103 / 2019

Decisione 5/2021

Integra violazione del divieto fissato dall’articolo 48 del Codice Deontologico Forense (divieto di produrre la corrispondenza scambiata con il collega) l’avvocato che produce in giudizio la comunicazione di un Collega nonostante la stessa fosse stata espressamente qualificata “riservata personale non producibile”, oltre a produrre in giudizio comunicazioni del precedente difensore del proprio cliente nonostante le …

Decisione 5/2021 Leggi tutto »

procedimenti riuniti 31/ 2016 – 93/2016
Procedimento n° 31 - 93 / 2016

Decisione procedimenti riuniti 31/ 2016 – 93/2016

Viola il disposto di cui all’art. 48, comma 1, del Codice Deontologico Forense, secondo cui “l’avvocato non deve produrre ….la corrispondenza intercorsa tra colleghi…contenente  proposte transattive e relative risposte”, il comportamento tenuto dall’avvocato che ha depositato, in via telematica e a sua firma – essendo in co-mandato con altro collega – in un procedimento per …

Decisione procedimenti riuniti 31/ 2016 – 93/2016 Leggi tutto »

82/2015

Decisione procedimento 82/2015

Integra violazione del divieto fissato dall’articolo 48 del Codice Deontologico Forense (divieto di produrre la corrispondenza scambiata con il collega) l’avvocato che produce in giudizio la comunicazione di un Collega nonostante la stessa fosse stata dichiarata “riservata personale non producibile”, oltre a produrre in giudizio comunicazioni del precedente difensore del proprio cliente nonostante le stesse …

Decisione procedimento 82/2015 Leggi tutto »

Torna in alto